Ciaspolata all’ Alpe Devero

Dal 16/03/2018 Al 18/03/2018
Devero
  • /upld/eventi/small/Devero 1.jpg
  • /upld/eventi/small/Devero 2.jpg
  • /upld/eventi/small/Devero 3.jpg

Pullman da Piazzale Pancrazi, Faenza, (RA) - ore 5,00
DATA                      Venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 marzo
Titolo                      Ciaspolata all’ Alpe Devero
Descrizione:             Venerdì partenza per Devero dove ciaspole ai piedi raggiungeremo il Villaggio di Campriolo. Sabato e domenica dedicati alle ciaspolate.
Sabato dedicato ai pittoreschi laghi del Sangiatto nel cuore dell’area di salvaguardia del Parco Natu-rale Veglia e Devero. L’itinerario, immerso in una natura incontaminata, si sviluppa partendo dal caratteristico villaggio di Crampiolo per arrivare infine ai laghi del Sangiatto situati uno a monte e l’altro a valle dell’omonimo alpeggio. Il panorama è notevole sulle vette settentrionali della conca del Devero sino al Monte Leone ed al Fletschorn in territorio elvetico, mentre risulta chiuso verso sud dalla cresta di confine con la valle Antigorio, delimitata dai vicini Corbernas e Monte del San-giatto.
Domenica si va verso la Punta d'Orogna sulla testata della Val Buscagna che si affaccia sulla sotto-stante Val Bondolero. Procediamo nel bosco su pendenze che gradualmente si accentuano sui tor-nanti del sentiero fino ad arrivare al poggio dell'Alpe Misanco (1907). Poche decine di metri dopo l'alpeggio arriviamo ad un bivio. Abbandoniamo la traccia che sale verso il Monte Cazzola per svol-tare a destra verso l'Alta Val Buscagna. Il percorso si fa meno battuto e dopo un tratto su un pianoro tra i dossi e qualche saliscendi arriviamo alle baite di Curt du Vel (2036). Proseguiamo in campo aperto salendo senza percorso obbligato. In alcuni punti perdiamo quota per aggirare alcuni dossi innevati. Giungiamo in vista della cima quando siamo a pochi minuti dalla meta. Un ultimo strappo ci porta alla vetta della Punta d’Orogna (2426) che raggiungiamo prestando attenzione alle alte cor-nici di neve addossate alla cima.
Partenza:                  venerdi 16 marzo, ore 5,00 pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco;
Tempi:                     sabato 4 ore, domenica 5 ore;
Difficoltà:                 EE;
Lunghezza:              sabato 12,500 km, domenica 14,700 km;
Dislivello:                 sabato 670 metri dislivello; domenica 954 metri dislivello;
Iscrizioni:                da giovedì 15 febbraio, anticipo € 50;
Accompagnatori:      Andrea Martinino (cell.3346549308), Alessandro Sportelli (cell.3474792623)